IUSEFOR è partner all’interno dei seguenti Progetti Interreg Italia -Svizzera:

 

Il progetto DEA,  finanziato dall’Asse 4 sui Servizi per l’integrazione delle comunità del Programma di cooperazione Interreg V-A Italia-Svizzera 2014-2020, si caratterizza per un approccio multidisciplinare.

DEA vede capofila italiano l’Università del Piemonte Orientale (Dipartimento di Studi per l’Economia e l’Impresa) e capofila svizzero l’Università della Svizzera Italiana. Tra i partner del progetto, che mette in rette soggetti pubblici e privati, si contano il Comune di Novara (settore Servizi Sociali), Fondazione Nuovo Teatro Faraggiana, Oltre le Quinte a.p.s., Associazione Didee, IUSEFOR e Teatro Danzabile di Lugano.
Il progetto DEA, capitalizza le conoscenze e le risorse umane e creative già disponibili per divulgare e diffondere a livello capillare una cultura delle arti performative di comunità presso un pubblico eterogeneo per genere, età e contesto sociale, perché strumento fortemente inclusivo di persone con fragilità (handicap, migranti, neet), le attività si svilupperanno nell’arco di trentasei mesi tra Novara e Lugano.

IUSEFOR è responsabile dell’attività formativa.

Per maggiori info, visitate il sito di progetto e seguiteci sui social.

 

Il progetto RiCoNET è finanziato dall’Asse 5 – Rafforzamento della governance transfrontaliera del Programma di cooperazione Interreg V-A Italia-Svizzera 2014-2020 e vede come capofila italiano l’Università del Piemonte Orientale (Dipartimento di Studi per l’Economia e l’Impresa) e capofila svizzero l’HES-SO Valais Wallis, Istituto del Turismo. Tra i partner del progetto si annoverano per parte italiana: il Comune di Biella e IUSEFOR e per parte svizzera Etat du Valais, Service du développement territorial (SDT) – Cantone Vallese, il Comune di Isérables e il Comune di Riddes.

Il progetto mira a rafforzare la governance transfrontaliera mediante un confronto di metodologie applicate nei due contesti territoriali. Gli ambiti interessati alla governance multilivello sono il comune piemontese di Biella e le municipalità del Cantone Vallese di Riddes e Isérables. Il tema progettuale è la riqualificazione e la rigenerazione del territorio e l’approfondimento del vuoto normativo italiano e regionale sull’uso temporaneo degli spazi/luoghi non utilizzati e frutto della crisi del settore manifatturiero/industriale.
Al fine di portare avanti le attività di confronto, si utilizzeranno diverse metodologie: workshop, tavoli tematici di discussione e atelier di esplorazione territoriale. Il tutto si tramuterà in un nuovo modello di governance, che una volta sperimentato, sarà replicabile in altri territori della cooperazione. Le azioni di formazione garantiranno il trasferimento delle competenze e dei processi agli operatori transfrontalieri (funzionari delle pubbliche amministrazioni e professionisti, artigiani e ordini professionali).
Tra i prodotti di progetto, si ricordano gli specifici Toolkit sulla metodologia condivisa, sulla governance multilivello e sulla rigenerazione urbana e uso temporaneo degli spazi/luoghi non utilizzati a supporto delle Amministrazioni e adottabili oltre il termine del progetto. Oltre a ciò, la valutazione ed efficacia dell’impatto sociale, a conclusione delle attività, permetterà di procedere con eventuali manovre correttive dei modelli di governance sperimentati.

Il Progetto RiCoNET è stato ampliato grazie al finanziamento del Modulo MAC (id.23641)

Per maggiori info, visitate il sito del Living Lab del Progetto e seguiteci sui social.